Tendenze Sposa 2020

Gonne vaporose lievemente impalpabili che sembrano danzare, bustini scolpiti che svelano seducenti décolleté e punto vita ben definito che slancia la silhouette. Ecco alcuni dei nuovi trend 2020 visti sulle passerelle sposa internazionali. Un mix di romanticismo e sensualità che punta sulle linee morbide e fluttuanti che assecondano il movimento del corpo. Il focus è tutto sulle gonne o meglio sulle gonne a vita alta che allungano ed esaltano la figura femminile con estrema regalità.

 

Le otto tendenze per gli abiti da sposa 2020

Ispirazione anni 20. Frange, piume, vita lunga e paillettes, abiti lineari e shining, ideali per essere sfoggiati anche in occasioni formali, al di là del matrimonio Decorati, anzi decoratissimi, con cristalli e frange preziose. Le linee sono semplici e aderiscono al corpo
Tocco di colore. Che sia per la cintura o lo strascico abbinato, vince il rosa shocking o le tinte pastello, verde naturale, l’azzurro cielo e il rosa confetto.
Due pezzi. I pantaloni sono un must, a sigaretta e dal taglio sartoriale. Si abbinano con il blazer, con il gilet oppure con il top prezioso. Sempre più spose optano per questa soluzione nel giorno del matrimonio e così ecco che anche gli atelier più rinomati propongono completi o abiti con pantalone per le spose più originali e sofisticate.
Pizzi e ricami. Addio al classico chantilly. Le lavorazioni sono floreali, ma decisamente più contemporanee.  Macramé, crochet e sangallo. Per la collezione 2020, gli stilisti bridal danno diverse alternative al tradizionale pizzo, tutte dal sapore handmade. Modelli disegnati per un matrimonio bohémien-chic.
Stampati. Ancora fiori, ma in versione casual. Per matrimoni a tema bucolico. Applicazioni o stampe, non ha importanza, ciò che fa tendenza è il motivo floreale colorato (monocromatico o multicolor).
Lisci. Semplici solo all’apparenza. Dal taglio minimale e iper sofisticato. Romantico minimalismo. La bellezza risiede nella linea pulita e nel taglio impeccabile. Per qualcuno l’abito di Meghan Markle è stato una delusione per altri un bellissimo esempio di come una sposa può essere raffinata senza troppi arzigogoli.
Corti. Anzi, cortissimi. Per ballare senza sosta. Anche il corto continuerà a fare breccia nei cuori delle future spose. Anche gli Shorts, i pantaloncini sono apparsi in passerella, nonché la vera e grande novità tra gli abiti da sposa 2020. Da provare come tailleur o tuta. Questa ultima versione ci ricorda il bridal look di Chiara Ferragni. Scegliete una jumpsuit ricamata, ricca di dettagli, da indossare con una maxi gonna in tulle: quest’ultima la potete togliere dopo il “sì” per festeggiare con amici e parenti.
Con scollo a cuore. È il modello romantico per eccellenza. E dona grazia alla figura. Spalle scoperte, tagli a barchetta (sempre come Meghan Markle!), senza spalline e… colletto alla coreana.
Effetto tattoo. L’effetto tattoo dato dal pizzo applicato su tulle (bianco o nude) è un must. L’effetto vedo non vedo è stato infatti proposto da molti stilisti, in alcuni casi è solo accennato, in altri è un total look!
Il punto vita è segnato da fusciacche di raso, spille e cinture preziose.
Abiti da sposa a sirena. Un classico che non conosce stagionalità.
Il blazer. Coordinato al completo o nella versione più contemporanea come blazer dress, questo capo viene interpretato in modo magistrale dagli stilisti bridal. Geometrie perfette, tagliate su misura e tessuti di prima qualità, sono gli ingredienti prescelti per questo capo-icona che ora diventa un must per le spose moderne che cercano qualcosa di… nuovo.
Abito con maniche lunghe. Maniche lunghe sì, ma velate. Il trend per la prossima stagione ha un sapore rétro, ricorda gli abiti di inizi Novecento.
Abito da sposa principessa. Chi sogna un matrimonio da vera principessa sarà contenta di sapere che questi abiti, vaporosi e ampi, andranno ancora molto di moda. Il dettaglio? La gonna multistrato a balze.
Piume. Applicate sul bordo e che ricoprono la silhouette per ricreare la figura di un elegante cigno, le piume sono perfette per chi si sposa di pomeriggio e cerca un morbido volume.
Nuvole di tulle. Gonne di tulle, cappe di tulle, cappucci di tulle, pepli di tulle: non si ricerca necessariamente l’effetto “principessa”, piuttosto si gioca sull’effetto vedo-non-vedo. Dietro a una nuvola di tulle si cela la futura sposa che attende solo di essere svelata e baciata.
Stile Boho chic. Lo stile shabby chic, che per anni ha imperversato negli allestimenti e negli abiti da sposa, cede adesso il passo al boho chic, uno stile nuovo contraddistinto da elementi rubati alla tradizione bohemienne e intriso di elementi esotici.  Maniche a sbuffo, gli scolli strutturati e i ricami preziosi tipici di questa nuova tendenza. Si propongono anche come modelli dal look gitano ma al tempo stesso estremamente raffinato, che ricorda molto la moda degli anni ’70.
Abito da sposa midi. La verità sta nel mezzo. L’eleganza sta nel midi. Lunghezza sotto il ginocchio, linee super chic anni 50 oppure morbide da vera bohemienne. Gonna a ruota e corpino, è tornato in bridal week. Semplice e ricco di di volant e ruches, è perfetto per chi celebra un matrimonio classico.
Fiocco. Un tocco romantico ma anche funzionale. Può essere più discreto, per chiudere un colletto, o smisurato, per donare un effetto scultura.

 

Di seguito i link ai siti delle nostre principali aziende

Rosa Clarà

jesus peirò

mori lee

venus bridal

Allure Bridal

Modeca

Immaculada Garcia

Dem Italiana

Eddi K

Ariamo

Monica Loretti

Alma Couture