GuidaNozze. GLI INVITI. Come sceglierli.
24 agosto 2018  |   Le tue Nozze perfette, Prova  |   0

GuidaNozze è la nostra nuova rubrica che ti aiuta nelle scelte da compiere durante il percorso che ti porterà al giorno più bello!

Parliamo di come scegliere le Partecipazioni di Nozze

QUANTO TEMPO PRIMA PENSARCI?

Almeno 4 o 5 mesi prima delle nozze dedicati alle partecipazioni e inviti. Puoi scegliere se stampare solo la partecipazione senza ricevimento, per conoscenti che verranno a vederti solo in chiesa oppure con l’invito al ricevimento per le persone più intime che volete vicine a voi per tutta la durata delle nozze.

 

 

      • Lo stile da scegliere
        Personalizzate la vostra partecipazione secondo  il tema delle nozze. Se il matrimonio è in stile shabby optate per una grafica in linea, facciamo spazio quindi agli elementi floreali, le texture rustiche, i caratteri arzigogolati, i pois, le righe e i colori pastello! Se invece, lo stile è classico scegliete un bel corsivo inglese, sempre elegante ed infine per un matrimonio glamour e moderno andate su una grafica geometrica e lineare e magari anche spiritosa. Tutto deve essere però in linea con altri stampati tra cui libretto messa, biglietti bomboniere, menu ristorante, ect.).

      •  Quante partecipazioni occorrono?
        Le partecipazioni vanno mandate ad ogni famiglia e se per caso due fidanzati non vivono insieme ne occorrono due. Dopo aver fatto una lista sia di chi verrà solo in Chiesa e sia di chi ci sarà anche al ricevimento, aggiungine sempre qualcuna in più, perchè poi ti costerà un po’ ristamparne altre in numero minore. Il consiglio, quindi, è quello di abbondare nel numero, specie delle partecipazioni solo in chiesa, così non ti troverai impreparata.

      • Cosa scrivere?Sulle partecipazioni per la Chiesa vanno scritte tutte le informazioni utili agli invitati, la data, il giorno e la Chiesa della cerimonia con l’indirizzo. Per quelle più classiche sono i genitori ad annunciare il matrimonio, mentre se scegli uno stile più moderno sarete voi sposi ad annunciare le nozze. Ovviamente il nome dello sposo precede sempre quello della sposa. Sotto vanno inseriti i nomi degli sposi con i relativi indirizzi. Per l’invito, invece, che può essere scritto sulla stessa partecipazione o su un cartoncino più piccolo, è bene usare una frase che esprime la tua felicità nell’avere parenti e amici al ricevimento. Inserisci anche l’indirizzo della sala ricevimenti. Se vuoi puoi anche chiedere una conferma del numero di persone con l’acronimo RSVP che vuol dire “si prega di rispondere” oppure nel modo più semplice “è gradita conferma”. Potresti anche preparare un piccolo invito per il taglio torta da consegnare a chi verrà magari solo in quel momento.

      • Dove stamparle?
        C’è chi decide di creare le partecipazioni da sé, certamente si può risparmiare, ma se non sei ferrata sull’argomento è meglio rivolgersi ad una tipografia che eseguirà il lavoro in modo professionale e personalizzerà la partecipazione secondo le tue esigenze.
      • Quando consegnarle?
        E’ importante consegnare le partecipazioni nel momento giusto, né troppo presto e né troppo tardi. Un mese e mezzo prima è la cosa migliore.


      Grazie a questo piccolo vademecum
      , non puoi sbagliare, stanne certa!
      E per qualsiasi altra informazione siamo sempre in linea entra in chat